Servizi locazioni immobili

· Assistenza contrattualistica per la locazione del Vostro immobile;
· Registrazione di contratti di locazione;

RICERCA AFFITTI

devi affittare un'immobile?

dqq

Inviaci la zona che t'interessa, le dimensioni, una breve descrizione (es. 3 camere, ascensore, terrazzo, box auto) ed il tuo budget di spesa.

Ti inseriremo nella nostra banca dati per venire incontro alle tue esigenze.

REGISTRAZIONI immobiliari

DFH

Quando si sceglie la cedolare fin dall’inizio, il contratto di locazione può essere registrato entro 30 giorni dalla stipula o, se anteriore, dalla data di decorrenza del contratto con il modello RLI:

utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia

richiedendo la registrazione in ufficio

incaricando un intermediario abilitato (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc).

I nuovi contratti di locazione devono contenere una clausola con la quale il conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell'attestato, sull’attestazione della prestazione energetica dell'edificio (APE). La copia dell'APE deve essere, inoltre, allegata al contratto, fatta eccezione per i casi di locazione di singole unità immobiliari (Dl 145/2013)

RISANAMENTI IMMOBILI

ffsc

Ci avvaliamo di validi e scelti collaboratori/partner per risistemare il vostro immobile e renderlo più appetibile sia a voi che al mercato.

IMMOBILI A REDDITO

comprare per affittare citta' , mare, montagna

dv

Tipologie Contratti

vdv

1. Contratto ordinario a canone libero (4+4)

2. Contratto transitorio

3. Contratto di locazione convenzionato o a canone concordato

4. Contratto transitorio per studenti

5. Contratto di comodato d’uso

bb

affitto-riscatto

di cosa si tratta?

fgdgd

Potrebbe succedere di incontrare un immobile che ti interessa, ma non sei certo di poterlo acquistare.

L'affitto-riscatto è moderna modalità di compravendita - una soluzione condivisa fra proprietario e locatario. Una nuova formula per diventare proprietari. Le parti si impegnaono a bloccare oggi il prezzo d’acquisto con e un contratto valido fino alla data condivisa. L'inquilino pagando un canone di locazione sa che lo stesso non sarà a fondo perduto, se il contratto andrà a buon fine sarà parte del pagamento. Entro la data stabilita si potrebbe passare alla compravendita . Entri inquilino, diventi proprietario..

L’aliquota della cedolare secca passa al 15%

per i contratti di affitto concordati

fggg<

Il decreto legge n. 102/2013 modifica il regime della cedolare secca sugli affitti a canone concordato con un’importante norma che agevola gli affitti perchè abbassa l’aliquota dal 19% al 15%.

La cedolare secca sugli affitti è una modalità di imposizione fiscale dei canoni d’affitto che può essere scelta in sostituzione dell’Irpef e delle relative addizionali solamente da persone fisiche titolari del diritto di proprietà o del diritto reale di godimento (per esempio, usufrutto) su unità immobiliari abitative locate. L’imposta prevede un’aliquota fissa che equivale al 21% del reddito da locazione e al 19% per gli immobili con affitto concordato (in Comuni ad alta densità abitativa o con mancanza di immobili da affittare), quest’ultimo abbassato al 15% con la legge sull’ Imu, varata ad agosto 2013.

Tale misura può contribuire ad aumentare il gettito, con l’attesa di un effetto positivo sui locatori che intendono accettare canoni più bassi a fronte di minori imposte. La cedolare secca, infatti, è stata varata proprio per far emergere il nero nel mercato degli affitti, compensando in questo modo le minori entrate Irpef.

Share by: